Installazione condizionatore: le stanze e gli ambienti più indicati

Quando si tratta di installare un condizionatore, il tecnico della manutenzione e assistenza condizionatore Samsung Milano tiene presente che ci sono locali e ambienti della casa più e meno indicati. Ecco quali sono per procedere in modo corretto.

Evitare la cucina: troppo caldo

Un luogo dove non è consigliato installare un condizionatore è la cucina. Il motivo è legato al fatto che qui la temperatura è spesso più alta per colpa dell’uso dei fornelli per la cottura dei cibi. Essendo la temperatura qualche grado più alta rispetto a quella nella altre stanze, il condizionatore dovrebbe fare più fatica per abbassarla, consumando un sacco di energia elettrica inutilmente.

La situazioni cambia se si tratta di uno spazio come l’open space dove c’è l’angolo cottura ma si può lo stesso procedere con l’installazione di un condizionatore.

Evitare le stanze da letto

Il tecnico della installazione e assistenza condizionatore Samsung Milano consiglia di evitare i luoghi dove si trascorre gran parte del tempo a casa come le stanze da letto o anche il soggiorno. Il getto di aria diretto sul corpo può esser dannoso e dare origine a problemi di salute, come contratture muscolari – di cui la più frequente è il torcicollo-, sindromi da raffreddamento anche con febbre e dolori addominali. Per far entrare l’aria fresca in camera da letto basta tenere la porta aperta e lasciare che il climatizzatore faccia il suo lavoro diffondendo l’aria fresca.

Preferire gli ambienti di passaggio: corridoio o ingresso

L’ideale per l’installazione di un condizionatore è un luogo di passaggio. In generale, si indicano come prediletti l’ingresso e l’entrata. Da questi punti l’aria fredde riesce a raggiungere ogni punto della casa, basta scegliere un condizionatore con la giusta potenza, garantendo una temperatura omogena in tutti gli ambienti domestici. Per avere sollievo dal caldo estivo, basta una temperatura poco inferiore rispetto a fuori e non serve stare piazzati sotto il getto di arai fredda, soprattutto se si entra da fuori e si è tutti sudati.